• +39 0362.1570156
  • info@poloformativo-legnoarredo.it

POR_FSE

I percorsi ITS e IFTS sono realizzati nell’ambito delle iniziative promosse dal Programma Operativo Regionale (POR) cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo (FSE)

 

Regione Lombardia, insieme a Repubblica Italiana e Unione Europea, attraverso il POR FSE supporta i cittadini, le imprese e il territorio lombardo a innovarsi e a costruire il proprio futuro.

Il processo di definizione del POR FSE si colloca all’interno di un quadro complessivo che fa riferimento alla Strategia Europa 2020 e alle sue tre priorità (crescita intelligente, sostenibile e inclusiva): è una grande opportunità per Regione Lombardia che potrà disporre di risorse importanti per dare risposte ai bisogni dei cittadini lombardi.

Le risorse a disposizione di Regione Lombardia per il periodo 2014-2020 ammontano a 970,4 milioni di euro, di cui 485,2 stanziati dall’UE.

In particolare è il concetto di crescita intelligente e inclusiva a rappresentare il cardine del POR FSE che, per sua natura, mira al sostegno di interventi rivolti al mercato del lavoro, alla formazione, all’istruzione e all’inclusione sociale.

La strategia regionale definita nel POR è fortemente orientata a mettere in atto le condizioni strutturali e di contesto necessarie per un funzionamento del mercato del lavoro regionale sempre più dinamico e inclusivo, riducendo le vischiosità che rendono ancora difficoltose, per le persone, le fasi di transizione al lavoro e, per le imprese, la risposta alla domanda di lavoro da esse espresse.

Un più efficace funzionamento del mercato del lavoro costituisce, infatti, un elemento centrale tanto per le politiche di sviluppo sociale quanto di quelle per la crescita economica e produttiva.

La finalità perseguita nel POR FSE di Regione Lombardia è quindi innanzitutto di promuovere ed incentivare politiche mirate ad accompagnare il rilancio delle dinamiche occupazionali, adottando un approccio trasversale a diversi gruppi target e, al contempo, capace di intervenire sui singoli fattori cruciali che ostacolano, rallentano o rendono ancora inefficiente il processo per le diverse categorie di lavoratori e di imprese interessati.

Ulteriore componente chiave della strategia regionale è la promozione dell’inclusione sociale, focalizzata principalmente sulla politica di inclusione attiva declinata nei due pilastri rappresentati dalla creazione di mercati del lavoro inclusivi, basati sul modello regionale unico di valutazione multidimensionale del bisogno, e dall’accesso a servizi di qualità quale elemento complementare e sinergico all’inclusione attiva.

Nell’ambito del POR sono affrontate inoltre le politiche regionali afferenti all’ambito dell’istruzione e della formazione professionale finalizzate, in linea con la direttive poste da Europa 2020, a rispondere alle sfide poste dalla crisi e a guidare il rilancio dell’economia regionale, tramite lo sviluppo del capitale umano come fattore strategico di competitività del sistema lombardo, con un’attenzione particolare alle nuove generazioni.