• +39 0362.1322358
  • info@poloformativo-legnoarredo.it

Il futuro della filiera lombarda del legno arredo passa anche dalla formazione

Il futuro della filiera lombarda del legno arredo passa anche dalla formazione

Un settore che ha sofferto, ma che sta rialzando la testa e soprattutto nell’export ha prospettive davvero promettenti. Stiamo parlando della filiera del legno arredo, che è stata passata al vaglio di una ricerca realizzata da Intesa Sanpaolo, in collaborazione con FederlegnoArredo, presentata il 15 ottobre presso il Polo Formativo LegnoArredo di Lentate sul Seveso. Le due realtà hanno siglato un accordo che prevede investimenti per un miliardo di euro a vantaggio dello sviluppo delle imprese.

Il distretto lombardo del legno arredo, che comprende le zone di Milano, Monza e Cantù e conta oltre 8 mila imprese, è tra quelli più promettenti: l’incremento dell’export supera il 20% e le prospettive sono in crescita.

Perché il futuro possa essere sempre migliore il tema della formazione trova un posto di primo piano, perché le aziende necessitano di nuovo personale: sia operai specializzati sia professionisti che abbiano competenze in ambito 4.0. Sono tutte figure che vengono formate grazie ai corsi del Polo Formativo, che non ha caso è stato scelto come sede dell’importante incontro. Esso documenta infatti il valore che le imprese del distretto lombardo del legno arredo attribuiscono alla formazione delle nuove figure di cui hanno bisogno per supportare il loro sviluppo. Perché ciò accada, come è stato ribadito più volte durante l’incontro del 15 ottobre, occorre appassionare i giovani alla bellezza del made in Italy e ai mestieri che contribuiscono a crearlo e a diffonderlo nel mondo. Obiettivo che il Polo si prefigge fin dalla sua nascita, e grazie al quale la scuola sta attirando un numero sempre maggiore di ragazzi, non solo per la bellezza della struttura in sé, ma anche per la serietà della proposta formativa che viene offerta.