• +39 0362.1322358
  • info@poloformativo-legnoarredo.it

Vuoi lavorare o approfondire gli studi? Il Polo ti offre tutte le opportunità!

Vuoi lavorare o approfondire gli studi? Il Polo ti offre tutte le opportunità!

“Sono venuto al Polo dopo la 3° media. Avrei voluto fare il liceo Artistico ma il docente orientatore, conoscendomi, mi ha consigliato una scuola professionale. A quel punto ero indeciso tra meccanica e falegnameria. Ho scelto la seconda opzione dopo aver conosciuto il Polo Formativo”. Così Mario racconta il suo ingresso al Polo Formativo LegnoArredo. La sua storia è significativa, perché ha iniziato a frequentare il corso di “Operatore del legno” quando la scuola era appena nata, ed è tutt’ora protagonista della vita del Polo, un luogo di formazione dove attraverso vari step si può apprendere un mestiere e andare a lavorare dopo il terzo anno oppure continuare gli studi fino ai corsi post-diploma paralleli a quelli universitari, proprio come è capitato a Mario. Ma andiamo con ordine.

Percorsi per inserirsi al lavoro o per continuare gli studi

“Sono arrivato fino alla Qualifica di terzo anno, poi ho voluto continuare perché non me la sentivo di andare subito a lavorare: avevo 16 anni e discutendo con i miei genitori ho capito che era meglio proseguire gli studi perché avrei potuto apprendere di più”. Così ha frequentato il quarto anno di “Tecnico del legno” in apprendistato, “un’esperienza che mi ha formato molto come persona: mi sono scoperto più maturo dopo il periodo di apprendistato”. Avrebbe potuto fermarsi lì, perché “l’azienda dove ho lavorato mi ha offerto di rimanere, riconoscendo in me delle qualità”. Invece ha preferito continuare gli studi, frequentando l’IFTS: “L’ho deciso, sempre confrontandomi con la mia famiglia, sia perché mi ero affezionato alla scuola sia per imparare sempre più aspetti del mondo del legno, che è molto ampio e variegato. In tutti questi anni infatti, a scuola, negli stage, nell’apprendistato, ho scoperto diversi prospettive del lavoro sul legno: mi sono piaciute tutte e ho apprezzato l’opportunità di poter ampliare la conoscenza di questo mondo. Nel contempo mi è diventato più chiaro l’ambito del legno che fa per me: l’arredamento, la bottega, una realtà piccola dove ogni giorno si fanno lavori diversi. Si può infatti immaginare, pensare, fare. È una sfida quotidiana, dove nei tirocini era possibile confrontarsi tra noi e con l’imprenditore”.

Avanti fino all’ITS

Per tutti questi motivi Mario ha voluto proseguire ancora gli studi dopo l’IFTS. “Ho scelto l’ITS di progettazione perché volevo scoprire meglio l’uso dei macchinari a controllo numerico e le lavorazioni che permettono, perché mi sembra più utile per il mio desiderio di andare a lavorare in un’impresa artigiana, che ha bisogno di persone che sappiano progettare e programmare, sprigionando tutta le propria fantasia”. Attualmente Mario frequenta il secondo e ultimo anno del corso ITS “Industria 4.0 – Tecnico superiore per la progettazione e l’industrializzazione nel settore legno arredamento”della Fondazione ITS Rosario Messina. Dopo l’esame finale, ci saranno sicuramente molte aziende ad attenderlo!